Lo Statuto di Fondazione TIM

Articolo 9

Poteri del Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione ha tutti i poteri necessari per l’amministrazione ordinaria e straordinaria della Fondazione.
Fermi restando i compiti previsti in altri articoli del presente Statuto il Consiglio:

  • pianifica le attività della Fondazione e ne approva le linee strategiche;
  • approva i progetti sottoposti al suo esame dal Presidente, deliberando altresì l’erogazione dei fondi;
  • valuta con cadenza annuale i risultati dell’attività svolta, previa consultazione del Comitato Scientifico;
  • approva il bilancio consuntivo e il bilancio di previsione;
  • delibera l’adozione di eventuali regolamenti e procedure;
  • nomina il Presidente e il Vice Presidente;
  • provvede a formalizzare la nomina, effettuata dal Fondatore, dei componenti del Collegio 
dei Revisori dei Conti e del suo Presidente;
  • nomina i componenti del Comitato Scientifico;
  • nomina il Direttore Generale, anche al di fuori dei suoi componenti;
  • approva le modifiche dello Statuto della Fondazione con deliberazione da assumere con il 
voto favorevole di almeno due terzi dei componenti in carica;
  • approva la trasformazione della Fondazione con deliberazione da assumere con il voto 
favorevole di almeno due terzi dei componenti;
  • delibera l’accettazione delle donazioni e dei lasciti testamentari, nonché degli acquisti ad 
altro titolo di beni e di ogni altra entità suscettibile di valutazione economica.
Articolo 9 di 19

Codice Etico del Gruppo Telecom Italia

Fondazione TIM adotta il Codice Etico e la Policy Anticorruzione del Gruppo Telecom Italia.