Sei un ente? Accedi o Registrati
28.10.2019

UniStem Tour - Bari

28 Ottobre 2019

L’UniStem Tour percorrerà in due anni tutto il Paese, dal nord al sud alle isole, con 30 tappe che porteranno nelle scuole alcuni tra i "numeri uno" del mondo scientifico italiano.

Lunedì 28 ottobre l’Unistem Tour ha fatto tappa a Bari, dove Roberto Defez ha parlato agli studenti del Liceo Enrico Fermi della “Nuova Agricoltura Sostenibile”.

Contenuto dell'intervento:

La produzione agricola ha fatto passi da gigante nell’ultimo secolo riducendo di tre volte le persone affamate nel mondo. Non a caso la popolazione mondiale è aumentata a dei ritmi sconosciuti nella storia dell’umanità: anche con limiti, errori e criticità. Molte componenti hanno contribuito a questo progresso e tra queste il miglioramento genetico delle piante coltivate.

L’Italia ha giocato un ruolo di primo piano in varie fasi di questo sviluppo prima di cadere in paure distanti dai fatti e dalle opportunità che abbiamo davanti e che possono ancora portarci sviluppo sociale, culturale, tecnologico e occupazionale, nel quadro di una maggiore tutela ambientale.

Il relatore:

 Defez 

Roberto Defez, nato a Roma nel 1956, dirige il laboratorio di biotecnologie microbiche all’Istituto di Bioscienze e Biorisorse del CNR di Napoli. Si è specializzato all’Istituto Pasteur di Parigi. Dal 1985 si occupa della simbiosi azotofissativa tra batteri del suolo e piante leguminose. Ha pubblicato oltre 40 lavori su riviste peer review, 5 brevetti e 2 marchi d’autore. Dal 1998 è coinvolto nel dibattito pubblico sulla validità degli OGM, con interventi tutti incentrati sulla valutazione scientifica dei dati tecnici disponibili sull’uso degli OGM e su aspetti della politica della ricerca, lo sviluppo dell’agricoltura, la moria degli ulivi pugliesi per l’epidemia di Xylella o le valutazioni sull’uso del glifosate.

Ha redatto la voce OGM e Fumonisine per l’Enciclopedia Medica Treccani ed è membro dell’Accademia Nazionale dell’Agricoltura, membro eletto del Consiglio scientifico del Dipartimento BioAgroAlimentare del CNR e membro del Comitato Etico della Fondazione Umberto Veronesi. Ha compiuto sette audizioni parlamentari e scritto due libri: Il Caso OGM, 2014 Carocci editore, secondo al Premio Galileo 2015. Per Codice Editore 2018 ha scritto: SCOPERTA (vincitore di una sezione del premio per la divulgazione scientifica G. Dosi).