Il progetto del Comune di Prato si propone di agevolare le comunità migranti della città nell'accesso alle informazioni utili alla vita sociale attraverso le nuove tecnologie.Attraverso diversi canali informativi, in particolare app sviluppate per smartphone e tablet, le famiglie migranti riceveranno informazioni sui servizi scolastici e sociali di loro interesse e potranno comunicare con la scuola nelle diverse lingue, attraverso contenuti verbali ed iconici, per favorire la diffusione delle informazioni. I medesimi strumenti, incluso SMS e podcast, saranno utilizzati per coinvolgere le donne migranti nei corsi di lingua e nelle opportunità offerte dalla città, anche attraverso contenuti didattici multimediali semplificati per l'apprendimento della lingua, da erogare nelle scuole attraverso le lavagne multimediali ed i tablet. Saranno estese le coperture wi-fi in città e sviluppate relazioni anche sui social network per favorire l'accesso alle informazioni anche attraverso un supporto di mediazione linguistica fornito da esperti e l'integrazione di tutte le basi informative in un unico portale.I principali obiettivi del progetto sono:• erogare informazioni anche geolocalizzate ai genitori migranti, in merito ai servizi scolastici e sociali    della città attraverso canali come smartphone, tablet, terminali self-service, etc.;• facilitare le comunicazioni scuola-famiglia attraverso un'apposita piattaforma multilingua e l'utilizzo di    contenuti in formato verbale ed iconico;• sostenere l'integrazione delle donne migranti attraverso corsi di lingua erogati anche in podcast;• migliorare la conoscenza della lingua italiana nelle classi di scuola secondaria - primo ciclo attraverso    l'erogazione di unità didattiche multimediali semplificate;• estendere la copertura wi-fi nelle scuole e in altre zone ad accesso pubblico;• costruire un portale web di aggregazione per la popolazione immigrata;• facilitare le relazioni promuovendo l'accesso ai social network anche con strumenti di mediazione linguistica;• mettere a disposizione un servizio di mediazione linguistico-culturale online per il supporto alle comunità migranti.Nel periodo estivo, presso il comune di Pratosi sono tenuti dei focus group per la mappatura dei servizi ai migranti, e successivamente sono state avviate le attività di analisi per la prosecuzione dello sviluppo del portale e dei servizi da esso offerti. Ecco uno shoot rubato durante i lavori:Tra gli elementi di innovazione del progetto Easy.com rientra l’implementazione della metodologia SROI (Social Return On Investment) , che permetterà di misurare il Ritorno sull’Investimento del progetto in termini di impatto sociale. Dopo un intervento formativo è stata avviata l’analisi SROI, che permetterà di individuare insieme ai principali stakeholder gli indicatori di progetto da monitorare.Per approfondire:http://www.comune.prato.it/http://www.progettoeasycom.it/